macello-puliziaSono partiti i lavori di bonifica, pulizia e riqualificazione dell’area dell’ex macello comunale in località “Lo Uttaro”. In questi giorni è impegnato il personale di “Campania Ambiente”, società in house della Regione Campania con la quale il Comune di Caserta ha firmato una convenzione che prevede la realizzazione di un progetto di risanamento ambientale nell’ambito del Comune Capoluogo, con diversi interventi, per un complessivo stanziamento di 1,2 milioni di euro. Quella della bonifica dell’ex macello comunale è un’iniziativa di grande importanza, in quanto viene effettuata su una superficie molto estesa che da tanti anni versava in una condizione di abbandono.
Il personale di “Campania Ambiente” sta proseguendo nell’attività di raccolta di ingenti quantitativi di rifiuti presenti nell’area, provvedendo a differenziarli e ponendoli all’interno di grossi contenitori, definiti in gergo tecnico “big bags”. Successivamente, sarà il Comune ad occuparsi dello smaltimento.
La società in house della Regione, poi, sta intervenendo anche sul taglio della vegetazione selvaggia, che negli anni è cresciuta a dismisura in tutta l’area dell’ex macello. Una volta conclusi i lavori di bonifica e pulizia all’esterno, “Campania Ambiente” potrà lavorare nella parte interna, per ridare decoro ai locali che un tempo ospitavano il Foro Boario di Caserta.
La convenzione siglata da Comune di Caserta e “Campania Ambiente” prevede, tra l’altro, la manutenzione, il recupero, il risanamento e la riqualificazione ambientale delle aree; la messa in sicurezza del territorio mediante mitigazione dei rischi ambientali e igienico-sanitari; georeferenziazione e monitoraggio dei siti oggetto di abbandono di rifiuti e potenzialmente inquinati; verifica dello stato di contaminazione della matrice suolo, rifunzionalizzazione e monitoraggio dei siti, attività di differenziazione dei rifiuti, trasporto, recupero e smaltimento.
“Con gli interventi nell’area dell’ex macello comunale – ha spiegato il vicesindaco con delega all’Ecologia, Francesco De Michele – parte una serie di interventi di risanamento ambientale molto importante. Grazie alla sinergia con la Regione Campania e con Campania Ambiente, che ringrazio per il grande contributo che stanno fornendo, riusciremo a compiere una notevole opera di recupero di tante aree che per troppo tempo sono state inquinate o abbandonate. Con questo progetto, che si unisce alle molteplici iniziative che stiamo intraprendendo per la tutela dell’ambiente, saremo in grado di restituire dignità a dei luoghi che si trasformeranno da problemi in risorse”.