E’ proprio vero che a volte anche sulle rocce può sbocciare un fiore….. pochi giorni orsono in Castelvolturno terra arida per assenza di valori, ideali e sogni, un forte bagliore, un arcobaleno di luci e colori, un tuffo nei cuori di quanti hanno udito voci soffuse, e tutto d’un tratto una melodia di Amore e Speranza di vita.

Alla presenza di emeriti Autorità è stata posta la “prima pietra”per la costruzione di una struttura sanitaria che dovrà per la ferma, indissolubile volontà del suo ideatore, primo cittadino per nobiltà di pensiero e azione, un grande ospedale che dovrà essere portato a termine, entro venti mesi lavorativi.

Se è vero,come è vero, che da ogni minuscolo germoglio nasce un albero con molte fronde, che ogni fortezza si erige con “la posa della prima pietra”, noi tutti, colpiti da una  siffatta, incredibile notizia, abituati ad assistere a tantissime nefandezze quotidiane che sviliscono la stessa Bellezza della vita, non possiamo non  restare sbalorditi e increduli, non possiamo non commuoverci e,questa volta, piangere di felicità.

Con tutto il cuore formulo, unitamente ai componenti tutti l’associazione socio-culturale Nuovo Umanesimo Casertano”, un sentito ringraziamento, dott. Vincenzo Schiavone, per il grande, impareggiabile insegnamento, frutto di un forte e rigoroso senso morale, che nobilmente impartisce alla cittadinanza, ancor più ai nostri giovani che necessitano di avere luminosi punti di riferimento.

prof.Falcone Michele

col. Casapulla Giuseppe

prof.Cervo Aldo

prof.Desgro Carlo

ins.De SImone Vincenzo

avv.Ferillo Lucia

avv.Iannotta Gaetano

dir.Lavorgna Pasquale

dir.Raimondo Raffaele