Full immersion degli allievi del Liceo classico Pietro Giannone e dell’Istituto Terra di Lavoro sulla Sindone. L’opportunità di approfondire l’argomento previsto dai programmi di studio è stata offerta dal convegno con cui sabato mattina la Delegazione di Caserta dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme ha inaugurato le attività sociali della Sezione presso la Biblioteca  Diocesana messa a disposizione dal vescovo Giovanni D’Alise. “Momento significativo” – ha sottolineato  il Delegato Mario Librera in apertura dei lavori – “in quanto concreta espressione  della nostra attività dialogante nel contesto socio-culturale con particolare attenzione ai giovani nelle cui mani riposano i destini futuri della umanità”. Della “Sindone, specchio del Vangelo e provocazione all’intelligenza” hanno parlato Enrico Simonato, segretario del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino, e Walter Memmolo, Delegato del Centro per l’Italia Meridionale, fondatore del gruppo napoletano di Sindonologia. Coordinati dal Decano di Delegazione Alberto Zaza d’Aulisio – che ha indicato come base della discussione l’illuminante pensiero del cardinale Anastasio Ballestrero sul valore della Sindone quale segno e “sussidio per una pausa di riflessione evocatrice e stimolatrice della fede e della speranza” – i relatori hanno calamitato il folto uditorio discutendo, rispettivamente, della storia dell’immagine impressa nella sacra reliquia , custodita nella Cattedrale di Torino per volontà dell’ex re d’Italia Umberto I che la donò alla Santa Sede, e dell’Uomo della Sindone, icona della Misericordia, analizzando le molteplici angolature del dibattito ancora aperto sulla sua autenticità. Con i Docenti Marcello Natale e Raffaella Toscano, Marco Lugni e Paola Tito, che hanno accompagnato gli studenti, hanno partecipato numerosi  Cavalieri provenienti  da varie delegazioni campane, i Presidi di Sezione Raffaele Crisileo e Raffaele Grimaldi, il Cancelliere della Curia diocesana Pietro De Felice, il parroco della cattedrale Enzo De Caprio, il sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta, il colonnello Gavino Crispo in rappresentanza della Brigata Bersaglieri Garibaldi. La loro presenza è stata particolarmente apprezzata dalla Preside di Sezione Marinella Tucci, che con spiccato spirito di servizio dirige l’azione dell’Ordine sull’area campana affidatale. Le conclusioni sono state tratte dal Luogotenente  per l’Italia Meridionale Tirrenica Giovanni Battista Rossi che ha espresso al Delegato Librera  la più viva soddisfazione  per l’impegno organizzativo profuso e per  il successo dell’evento.