CAPUA (Raffaele Raimondo) – Domenica 14 aprile, alle ore 11, avrà inizio al Ricciardi l’ultimo spettacolo del percorso artistico denominato “A Teatro con Mamma e Papà” che consente a grandi e piccini, in pratica a tutta la famiglia riunita, di vivere insieme esperienze di stupore e divertimento, fra realtà e fantasia.
Per l’appuntamento conclusivo si andrà a colpo sicuro con la compagnìa Arterie che proporrà “Cinderella”, aggiornata versione di “Cenerentola”, bella ed arcinota fiaba popolare firmata nel passato, a più riprese e con significative varianti, da grandi nomi come Basile, Perrault, fratelli Grimm, Disney…
La rappresentazione in programma fa perno su drammaturgia e regìa di Alessandra Sciancalepre che, oltretutto, assume anche il ruolo di interprete insieme con Carmen de Pinto ed Emanuela Sciancalepore. La splendida scenografia progettata da Isabella Palmisano e Leonardo Ventura.
Questo, in breve, l’essenziale dell’ambientazione e del piacevole racconto teatrale: “In una casa da fiaba, in una stanza dei giochi, tutto sembra fatato…castelli, bambole, barbie…sopraggiunge lei, Cenerentola, diversa, dinamica, quasi rock, con un carico di macchinine e mattoncini colorati. Nulla le è familiare: due sorelle estremamente vanitose, presuntuose, fiocchi, pizzi, merletti. Sarà solo grazie al Gioco che le tre fanciulle riusciranno a far incrociare i propri mondi, a condividere pensieri e ad apprezzare le diversità”. Il fil rouge, naturalmente, è la narrazione, ma in modo originale, della romantica storia di Cenerentola che, di per sé, torna sempre a suscitare meraviglia ed emozioni.

Biglietto unico ad € 6 disponibile in ticketteria e su teatroricciardi.it – Tel 0823.96.38.74.