ALVIGNANO – A tre settimane dal grande evento conclusivo si tirano le somme di Alvignano nel Mondo – Vespagiro 2019. Una settimana di appuntamenti partita con una conferenza stampa lunedì 3 giugno per concludersi domenica 9 giugno con uno dei raduni di vespe più seguito e partecipato della Regione Campania. 7 giorni messi a punto dall’Amministrazione comunale retta dal sindaco Angelo Marcucci, dal Vespa Club locale e dalla direttrice artistica Elena Severino grazie ad un finanziamento regionale concesso nell’ambito del POC Campania 2014/2020 che hanno animato più punti del paese: previsto Pizza al borgo (organizzato in collaborazione con le Associazioni Borgo San Mauro, Pro Loco e Archeoclub), Vespa Canta in piazza San Pietro (con la partecipazione del gruppo MusicAmica), una serata danzante in piazza San Sebastiano con Maria, Joseph, Anna e l’accompagnamento coreografico della scuola di ballo Mary Jo Dance, una mostra-concorso sul tema vespa organizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Alvignano diretto dalla preside Aida Cortese e il concerto in piazza Notarpaoli dello straordinario James Senese con Napoli Centrale.
Si è confermato poi anche quest’anno  per lo strepitoso successo e la massiccia partecipazione di Vespaclub e presenze il Vespagiro 2019, oltre 1200 due ruote che si sono ritrovate e godute un percorso di quasi 50 Km con tappa a Faicchio presso l’Area di Servizio Roa. Attraversati anche gli altri comuni di Caiazzo, Ruviano, Amorosi, San Salvatore e Gioia Sannitica. Un mega raduno per appassionati di motori e non solo reso ancora più accattivante grazie alla testimonianza del cavaliere e pilota storico Giuseppe Cau, allo spettacolo di freestyle dei Daboot e alla coinvolgente e simpaticissima performance dell’attore comico Pasquale Palma. Presente il sound de I Bottari di Macerata Campania e della band Turno Notturno.
Una domenica caldissima presentata dalla giornalista alvignanese Federica Landolfi e dal regista attore abruzzese Walter Nanni nel segno anche del gusto grazie alla presenza in pieno centro di stand enogastronomici con Gruppo sicurezza, Croce Rossa, Protezione Civile e Vigili Urbani ad osservare che tutto filasse liscio.  Un paese in strada per prendere parte ad uno degli eventi di punta del territorio, un evento che ogni anno cresce sempre di più e che gli organizzatori 11 anni fa non pensavano diventasse quello che è oggi e che rappresenta. I Vespisti Alvignanesi si dicono soddisfatti ed emozionati per l’affetto ricevuto da tutti: Massimiliano De Matteo, Antonio Di Leone, Sergio Civitella, Gianluigi Barbiero, Giovanni Zullo, Alberico Pacelli, Stefano Giannetti e Alfonso Valentino danno appuntamento dunque al prossimo anno per il Vespagiro, ma pensano già al prossimo momento di convivialita’, il tradizionale pellegrinaggio in vespa che si terrà nel prossimo mese di settembre.