(MICHELE FALCONE)

Non credo di fare cosa sgradita se offro alcuni spunti sull’ing.Eugenio Miozzi che troppo pochi sono, purtroppo, quelli che  lo conoscono:
Nel 1935 quel mascalzone del Duce fece costruire il viadotto Venezia-Mestre .Una autostrada sull’acqua, lunga 3 KM e 850 metri, larga 20 metri. Il lavoro fu compiuto in 680 giorni,meno di due anni. Questa autostrada sull’acqua sta ancora lì. In democrazia le hanno subito cambiato nome :Ponte del Littorio é diventato Ponte della Libertà. L’opera fu costruita senza revisioni prezzi (al contrario di come avviene oggi in democrazia) e con i soldi avanzati l’ing.Miozzi ha costruito subito dopo il Ponte degli Scalzi. Quel mascalzone del Duce inaugurò entrambi in due anni. Eugenio Miozzi, esemplare per onestà e capacità, non ha una via intestata a lui, perché è morto nel 1979 in piena democrazia quando uomini come lui sono considerati da dimenticare, al pari del Duce