Secondo quanto scrive la UIL-Scuola, sono attesi nei prossimi mesi ,tre concorsi per docenti, quello straordinario per la scuola secondaria e quello ordinario sia per la primaria che per la secondaria. La domanda più ricorrente da parte degli insegnanti è: È certa la preselettiva? Se si, su quali materie è necessario prepararsi?

Concorso infanzia e primaria

Il relativo decreto che disciplina il concorso ordinario infanzia e primaria è già stato pubblicato. Si attende adesso il bando.

L’eventuale prova preselettiva è disciplinata dall’art. 4 del DECRETO 9 aprile 2019

Il concorso si articola in:

  • eventuale prova pre-selettiva
  • prova scritta
  • prova orale
  • valutazione titoli

Prova preselettiva

Sarà il bando a prevedere l’eventuale svolgimento della prova preselettiva, come leggiamo nell’articolo 3, comma 6, del DM 327/2019: I bandi di cui all’art. 11 possono prevedere lo svolgimento di un test di preselezione che precede le prove di cui al comma 4, qualora a livello regionale e per ciascuna distinta procedura, il numero dei candidati sia superiore a quattro volte il numero dei posti messi a concorso.
La preselettiva, dunque, può essere prevista qualora, a livello regionale e per ciascuna procedura (infanzia, primaria, infanzia sostegno e primaria sostegno) il numero dei partecipanti sia superiore a quattro volte il numero dei posti banditi.

La prova è:

  • unica su tutto il territorio nazionale;
  • computer based;
  • volta all’accertamento di:

– capacita’ logiche

– comprensione del testo;

– conoscenza della normativa scolastica.

L’articolazione della prova, le  modalità di somministrazione e di svolgimento, il numero di sessioni e il relativo calendario, il numero di quesiti, la durata e l’eventuale pubblicazione dei quesiti prima della medesima saranno disciplinati dal bando di concorso.

Sono inoltre ammessi alla prova scritta i candidati che conseguiranno il medesimo voto dell’ultimo degli ammessi.

Non svolgeranno, invece, la prova preselettiva, per cui saranno direttamente ammessi allo scritto, i candidati disabili con invalidità pari almeno all’80%, ai sensi dell’articolo 20, comma 2-bis, della legge 104/92.

La valutazione è effettuata assegnando:

  • 1 punto a ciascuna risposta esatta;
  • 0 (zero) punti alle risposte non date o errate.

La valutazione non concorre a formare il punteggio utile ai fini della formulazione della graduatoria finale.

Pertanto, non è possibile dire a priori se ci sarà o meno la prova preselettiva nei concorsi ordinari, dipenderà infatti in concreto dal numero di partecipanti e dunque bisognerà attendere i tempi di presentazione delle domande.

Concorso straordinario  secondaria: solo prova scritta

Per il concorso straordinario secondaria è prevista solo una prova scritta computer based. Supera la prova chi consegue 7/10. I primi 24.000 docenti della graduatoria saranno assunti in ruolo, gli altri potranno conseguire l’abilitazione.