“Non lasceremo nessuno solo!” –  La CRI di Maddaloni in prima linea per aiutare la comunità in quarantena durante l’emergenza corona virus. Da ormai tre settimane prosegue, ininterrottamente, l’impegno dei volontari della Croce Rossa Italiana – Comitato di Maddaloni in supporto alla popolazione degli otto comuni di competenza territoriale di tale Associazione (Maddaloni, Santa Maria A Vico, Cervino, San Felice a Cancello, Arienzo, San Nicola La Strada, Valle di Maddaloni e San Marco Evangelista).
Le richieste che quotidianamente arrivano al numero riservato per la gestione di tale emergenza (3382654112) sono diverse ed aumentano giorno dopo giorno. A queste, i volontari CRI stanno dando delle risposte e delle soluzioni, in modo totalmente gratuito.
“Ad oggi abbiamo assistito oltre 150 famiglie del nostro territorio” – dichiara Marco De Simone, Presidente del Comitato CRI di Maddaloni – “Da tre settimane lavoriamo giorno e notte per offrire il nostro supporto alla popolazione ed alle Istituzioni che ce lo richiedono. Al momento sono tre le attività principali che ci vedono coinvolti per fronteggiare tale emergenza che sta avendo risvolti socio-economici purtroppo rilevanti. Innanzitutto, ci stiamo occupando di consegnare farmaci e spesa ai soggetti più vulnerabili, stiamo distribuendo gli aiuti solidali alle famiglie in stato di indigenza in collaborazione con le altre associazioni del territorio che ringrazio per aver messo da parte ogni forma di protagonismo, e stiamo consegnando, per conto dell’ASL, i presidi sanitari ai pazienti con stomie.”
Le attività sono svolte a titolo completamente gratuito, nessun costo a carico del cittadino è previsto così come alcun compenso ai volontari che girano tra le strade, fanno la fila, bussano alle porte, protetti da mascherine e guanti per prevenire il contagio.
Senza prevenzione non sarebbe possibile garantire questi servizi, e tali dispositivi di protezione individuale diventano giorno dopo giorno sempre più necessari in grandi quantità (essendo monouso). A questi si aggiungono le esigenze di acquisire dispositivi di sanificazione a bordo delle autoambulanze e dei ventilatori polmonari da trasporto. Per tutti i motivi appena elencati, è partita una campagna di raccolta fondi per aiutare il Comitato CRI di Maddaloni a sostenere queste spese e le spese di rifornimento per i mezzi che continuano a muoversi tra i vari comuni senza sosta. Chiunque, anche con una piccola donazione, può contribuire in quest’opera umanitaria.
Sono due le modalità per poter effettuare una donazione in favore del Comitato CRI di Maddaloni:

  • attraverso la piattaforma Gofoundme cliccando al seguente link: https://gf.me/u/xt8fyv;
  • attraverso bonifico alle seguenti coordinate bancarie: IBAN: IT75T0306909606100000151291 intestato a Croce Rossa Italiana Comitato di Maddaloni – Banca Intesa San Paolo specificando la causale ‘Donazione Emergenza Coronavirus’.

Le donazioni, ai sensi dell’art. 66 del d.l. n. 18 del 17 marzo 2020, permetteranno inoltre di ottenere una detrazione fiscale pari al 30%.

Si precisa, che, al fine di evitare truffe e raggiri, nessun volontario si recherà presso le abitazioni per richiedere offerte per l’associazione