Una buona pizza portata a casa dai ragazzi della La Vera Bellezza  in via Tescione è un autentico antivirus per questo Covid 19, che ha costretto  l’intera Italia a privazioni enormi.Da una parte le migliaia e migliaia di morti, dall’altra la impossibilità di potersi muovere, il commercio bloccato, paura di contagio, persone che hanno perso il lavoro, una economia che alla lunga sta diventando più letale del virus e dalla quale non è facile uscirne fuori.In molti commercianti casertani è scattata però la forza della disperazione, la volontà di non farsi sopraffare dalle negatività che ci circondano e reagire in ogni modo. La pizzera La Vera Bellezza è fra questa categoria di lavoratori. Gestita dalla famiglia Sessa, napoletani doc di Piazza Carlo III di Napoli, si sono trasferiti nella nostra città  da diversi anni, in via Tescione  a centro metri dall’Ospedale Civile, portando da Napoli  quello che sapevano fare meglio da intere generazioni: la pizza.
E sin dai primi giorni del loro insediamento, il loro prodotto ha riscosso un grande successo: margherita, marinara, capricciosa, mista, calzoni, tutte le specialità della frittura napoletana ed italiana. In aggiunta alla possibilità di pranzare a mezzogiorno a prezzi assai interessanti ( otto euro a testa,tutto compreso, con primo e secondo a scelta tra due, un contorno, pane  e coperto).

“Diciamo che in questa fase, la gente preferisce l’asporto. Sia della pizza che del pranzo- dice Angelo che insieme al fratello Luca ed al padre Patrizio gestisce  il locale- ovviamente con i protocolli imposti dalla Regione, distanza, mascherina, asporto. Si può anche prenotare per telefono e la pizza o il pranzo, lo portiamo a casa. Certo, non è l’optimum, ma almeno è qualcosa.  E di questo ringraziamo i nostri clienti  che lentamente stanno ritornando da noi. Anche perchè siamo convinti che prima o dopo potremo tornare alla vita di prima. E quindi riprendere l’attività anche nel nostro locale. Un vero napoletano è ottimista per natura. E noi lo siamo.”